Faccette dentali, cosa sono?

cosa sono le faccette dentali

Cosa sono le faccette dentali?

L’applicazione di un impianto di faccette dentali è un trattamento svolto dall’odontoiatra e in grado di migliorare l’estetica del sorriso. Note anche come faccette estetiche o “veneers”, queste piccole protesi non sono altro che involucri di porcellana o ceramica applicati sulla superficie esterna dei denti, allo scopo di migliorarne l’aspetto. Sono indicate soprattutto ai pazienti che hanno la necessità di dissimulare difetti particolari a carico dei denti, afferenti la forma, il colore o le dimensioni dei vari elementi dentali. Le Faccette dentali in porcellana vengono applicate sulla superficie dei denti mediante apposite colle. Quando un dente è sano ma presenta grosse imperfezioni, allora è possibile optare per questa soluzione, ideata appositamente per garantire un sorriso in splendida forma a chi ne sente il bisogno. Se sei alla ricerca di una soluzione definitiva ai problemi che minano la bellezza del tuo sorriso e ti stai chiedendo le faccette estetiche dentali cosa sono, continua a leggere questo post e scopri come ottenere denti bianchi, lisci e privi di imperfezioni!

Origini delle faccette dentali

Correvano i primi anni Trenta quando un dentista di Hollywood, Charles Pincus, mise a punto le prime faccette dentali. Pincus era solito applicare sottili lamine di ceramica sui denti degli attori, allo scopo di migliorare l’estetica del loro sorriso durante le riprese. Si trattava di soluzioni temporanee, dettate dall’assenza di adesivi abbastanza resistenti. Le prime faccette permanenti furono quelle realizzate dall’odontoiatra francese Rochette, che inventò una resina particolare. Infine, Calamia e Simonsen, nel 1983 elaborarono un metodo che assicurava un’adesione eccellente della ceramica al dente grazie all’impiego di alcune procedure di mordenzatura effettuate mediante l’uso di acido fluoridrico.

Faccette dentali: perché si usano?

Conviene mettere le faccette dentali? Questa è certamente una delle domande più frequenti circa questa particolare tipologia di trattamento estetico. Di solito, le faccette vengono applicate per coprire i difetti che interessano la superficie dei denti, che siano essi macchie, lesioni o difetti di forma. Per un problema tanto fastidioso quanto diffuso come i denti storti le faccette dentali costituiscono il rimedio migliore, quello più richiesto dai pazienti di tutto il mondo. In questo caso, le faccette possono giovare anche alla masticazione, considerato che uno o più denti con forme anomale possono peggiorare sensibilmente la triturazione del cibo. Le faccette dentali per raddrizzare i denti, invece, coprono l’intera superficie del dente aggiustandone la forma e mascherandone i difetti.

In questo modo è possibile risolvere gran parte dei problemi che pregiudicano la bellezza del sorriso: anche le faccette dentali per denti accavallati hanno lo scopo di restituire la loro naturale bellezza ai denti, limandone i difetti e dissimulandone la posizione errata. Nel caso, invece, delle faccette dentali per denti larghi, queste dovranno avere una superficie leggermente maggiore rispetto al dente, in modo da eliminare lo spazio di troppo che incorre tra un dente e un altro (diastema).

Sbiancamento denti o faccette? Quali sono le differenze?

Le faccette dentali sono sottilissime lamine in porcellana cementate sulla superficie esterna dei denti. Il loro spessore è compreso tra 0.3 e 0.7 mm e i denti che devono accogliere le faccette vanno preparati tramite un intervento poco invasivo. Come abbiamo già visto, le faccette sono consigliate per correggere denti malformati, lesioni, diastemi e discromie. Lo Sbiancamento dentale, invece, è un trattamento completamente indolore e capace di rendere il sorriso più brillante in tempi brevi, senza modificare in alcun modo la struttura dei denti. Il candore del nostro sorriso può risentire delle macchie causate dalla nicotina o dai cibi ricchi di coloranti naturali ed artificiali. Tra questi, il caffè, il tè, il tabacco e il vino rosso sono i più temibili. Tuttavia, i denti possono inscurirsi anche a causa dell’avanzare dell’età, piuttosto che di una progressiva riduzione dello smalto e del parallelo aumento della dentina (che tende ad ingiallire i denti). La durata del trattamento non è illimitata, poiché dipende in gran parte dalla costituzione salivare del paziente e dalle sue abitudini alimentari. Nei casi in cui lo sbiancamento non dovesse garantire i miglioramenti auspicati, sarà possibile optare per le faccette estetiche, molto più durevoli.

Quante tipologie di faccette dentali esistono?

Esistono varie tipologie di faccette dentali. Le faccette dentali più lucide e in grado di restituire un risultato estetico di pregio sono quelle in porcellana o in ceramica. È possibile propendere anche per faccette in composito o in resina, più economiche ma anche più facili a scheggiarsi, ad incrinarsi o a macchiarsi. In alcuni casi è possibile applicare le faccette dentali senza limare il dente. Tali protesi estetiche di nuova generazione, definite “veneers”, sono minimamente invasive e consentono di non intervenire sullo smalto. Questa tecnica prevede l’applicazione delle faccette senza limare i denti, ma soltanto tramite l’impiego di appositi adesivi. È possibile ricorrere alle veneers per correggere diastemi (spazio eccessivo tra i denti), gengive annerite (parodontite) e denti assottigliati o troppo corti. Infine, abbiamo le cosiddette “lumineers”, faccette dentali ultra sottili e particolarmente resistenti, che non necessitano di alcun trattamento preliminare. Il processo di installazione è rapido e, soprattutto, totalmente reversibile.

Le fasi di cui si compone l’intervento

In genere, l’installazione delle faccette dentali consta di due sedute distinte. Il primo step prevede la limatura della superficie dentale, l’esecuzione dell’impronta del dente, la selezione del colore e il trattamento del dente con acido fluoridrico e silano. Lo smalto rimosso deve essere identico allo spessore della faccetta: tale operazione può essere effettuata con anestesia locale o meno. Nella maggior parte dei casi l’anestetico non è necessario, poiché il fastidio causato dalla limatura è minimo. Terminata la limatura, l’odontoiatra esegue l’impronta dentale, necessaria per la preparazione del modello. Il secondo step, invece, consiste nell’applicazione delle faccette e nella loro cementazione. L’intervento per le faccette dentali si conclude con una leggera levigatura delle stesse.

I vantaggi delle faccette dentali

Oltre ai vantaggi estetici, che potremmo definire istantanei, le faccette dentali costituiscono una soluzione duratura e minimamente invasiva, in grado di rispettare sia i tessuti dentali che gengivali. L’altro grande vantaggio è la semplicità dell’intervento in sé: l’applicazione delle faccette, infatti, necessita soltanto di una breve opera di limatura (non sempre necessaria), che non provoca fastidi o dolori particolari. Queste, inoltre, sono resistenti all’abrasione e mantengono inalterate le loro caratteristiche (colore e brillantezza) nel corso del tempo. Queste piccole protesi costituiscono la miglior soluzione possibile per chiunque debba fare i conti con denti rovinati, macchiati o accavallati e desidera poter sfoggiare un sorriso smagliante.

Faccette dentali low cost? Ecco i rischi

È chiaro che l’opportunità di risparmiare sulla spesa complessiva spinga parecchi pazienti a scegliere protesi low cost. Talvolta, però, il risparmio può rivelarsi piuttosto pericoloso. I motivi? Costi inferiori si traducono in materiali di bassa qualità, capaci di una minore resistenza all’abrasione e di una più scarsa aderenza alla superficie dentale.

Come si mettono le faccette dentali?

L’iter è semplice e consta di poche fasi, spesso raccolte in due sole sedute. L’applicazione delle faccette dentali prevede una fase preparatoria, durante la quale i denti vengono limati e lo specialista effettua il calco dei denti, e di uno step finale, che include il trattamento chimico del dente (teso a migliorare l’aderenza delle lamine ai denti) e culmina con la cementazione delle protesi. Applicare le faccette ai denti è un’operazione semplice e rapida, priva di complicanze e tesa a restituire ad ognuno la libertà di sorridere.

Durata e manutenzione delle faccette dentali

La durata delle faccette dentali si attesta intorno ai dieci anni. Considerato che l’applicazione è irreversibile (viene limata una parte del dente), il paziente sarà costretto a sostituire le faccette usurate quando opportuno. Per garantire lunga vita alle faccette dentali è necessario attenersi ad alcune regole fondamentali. È consigliato evitare di masticare alimenti troppo duri, fare attenzione durante i pasti per non scheggiare le protesi, evitare di mangiarsi le unghie e lavare i denti almeno tre volte al giorno, onde evitare la formazione di placca e tartaro. Inoltre, sarà utile sottoporsi ad una pulizia professionale dei denti ogni 6 mesi.

Quanto costano le faccette estetiche dentali?

Non esiste un listino prezzi delle faccette dentali. Il prezzo finale è determinato dal numero di denti su cui bisogna intervenire e dalla qualità dei materiali impiegati. Nella maggior parte dei casi, il costo di una singola lamina in porcellana si aggira sui 600 – 1000 euro, sebbene alcune tipologie di faccette possano raggiungere prezzi ben più elevati. Qualora ti stessi domandando quanto costa mettere le faccette dentali, ti converrà fissare un appuntamento con il tuo dentista di fiducia e chiedere un preventivo. Ogni paziente presenta una situazione clinica differente, che andrà valutata con grande attenzione.

Conclusioni

Come abbiamo potuto appurare, l’applicazione delle faccette dentali non ha particolari controindicazioni e il risultato finale compensa ogni eventuale svantaggio (nella maggior parte dei casi gli incidenti di percorso sono imputabili ad un’errata manutenzione). Tuttavia, è molto importante diffidare di coloro che propongono interventi particolarmente economici.

Come posso saperne di più sulle Faccette dentali?

Se sei interessato ad approfondire il nostro staff sarà lieto di discutere con te delle faccette estetiche. Si prega di chiamare, il numero di  Tel. +39 02 5453402 o Fissare un appuntamento online per ottenere maggiori informazioni. Prima Visita Gratuita. Codice deontologico. Non aspettare chiama ora.

Share:
EnglishItaliano
Call Now Button